A spasso con … (il telefono di Dalila)

Questo pomeriggio, il tuo telefono ed io, abbiamo passato un po’ di tempo insieme.
Abbiamo fatto un bel giro in auto e visto un sacco di cose e di persone. Mi ha accompagnato dai clienti che sono andato a visitare, mi fatto un sacco di domande ed abbiamo chiacchierato un bel po’.
Gli è piaciuto tanto guardare la strada, osservare il paesaggio e, siccome abbiamo viaggiato con i finestrini abbassati, si è divertito a sentire l’aria sullo schermo e salutare le persone che incontravamo. Per non parlare dei profumi! Sai l’erba appena tagliata, il gelsomino, il fieno…  si, in effetti anche un po’ di odore di fogna, ma quando sei per strada ci può stare. Ci ha fermato la polizia, ma non ci ha fatto la multa perché non stavo parlando al telefono, ma “con il telefono” ed il codice della strada non prevede sanzioni in questo caso.
Ovviamente abbiamo ascoltato della buona musica e i più famosi brani estivi che impazzano un po’ ovunque. Dovevi vedere come ballava!
Al ritorno mi ha ringraziato per il tempo trascorso insieme e mi ha confessato che stare fuori casa lo ha fatto sentire vivo.
Quindi, ti pregherei di non arrabbiarti se capiterà che vorrà passare ancora del tempo con me. Data la veloce evoluzione tecnologica, lui è consapevole che la sua vita è breve e non vuole sprecarla stando chiuso tra quattro mura.
Sono sicuro che lo capirai.

Ciao!

Il tuo papà